Discover the best offer for your holiday in Sardinia

Marine Protected Area, Villasimius

Nel triangolo di mare che circonda il promontorio di Capo Carbonara, l'azione protettiva dell'uomo ha permesso alla natura di esprimersi in tutta la sua bellezza che sta nelle varietà delle forme e dei colori. Sott'acqua si ammira il trionfo delle sue specie florofaunistiche, sulla costa uno spettacolo sempre diverso, chilometro dopo chilometro grazie al lavoro incessante delle onde e del vento. Tutto questo è il Parco Marino di Villasimius.

La nascita del Parco Marino di Villasimius

Il Parco Marino di Villasimius, conosciuto anche come Area Marina Protetta di Capo Carbonara, si estende, come se fosse un triangolo, intorno a quella lingua di terra che fa capo al comune di Villasimius. È suddivisa in due baie dal promontorio in roccia granitica di Capo Carbonara e l'Isola dei Cavoli. Il Parco, istituito nel 1998, è nato per tutelare e valorizzare l'intero ambiente marino e costiero di Villasimius. Tra le sue mission vi è quella creare una coscienza ambientale nella popolazione locale e nei turisti.

Le meraviglie del Parco Marino di Villasimius

Oltre la trasparenza dell'acqua si apre un mondo di meraviglie dove la natura trionfa nelle sue forme nei suoi colori. Nel Parco Marino di Villasimius, la fauna conta le sia le specie da fondale sabbioso sia quelle da fondale roccioso.

  • La ricciola, il gambero, il dentice, l'orata e il cefalo e ,ancora, la murena e il polpo.
  • La Pinna Nobilis: negli ultimi anni, questa specie tropicale ha trovato nella zona del Parco il suo habitat naturale grazie all'innalzamento della temperatura delle acque
  • I barracuda mediterranei, chiaramente visibili nei pressi dei Variglioni dell'Isola dei Cavoli
  • Il Falco Pellegrino, il Marangone dal Ciuffo, la Magnanina Sarda, la Sterna e il Fenicottero Rosa sono le specie che terrestri che possiamo ammirare presso l'Isola dei Cavoli e lo Stagno di Notteri.

Nell'area marina protetta sono presenti ben 136 varietà vegetali spontanee, tra terrestri e acquatiche.

  • Ginepro coccolone, pistacchio e mirto: le specie più rappresentative della macchia mediterranea
  • Le margherite di mare, dal tipico colore giallo.
  • Le gorgonie che invece spiccano per il loro colore rosso
  • Il dracunculus, tipico dell'Isola dei Cavoli
  • La Posidonia Oceanica: la specie della flora sottomarina che fa da padrona, tra l'Isola di Serpentara, la Secca dei Berni e la secca di Cala Caterina. Scambiata spesso per un'alga o un rifiuto, complice l'odore che emana quando si deposita sulla spiaggia, è una pianta molto antica che si è adattata a vivere sui fondali marini. Svolge un ruolo molto importante nell'ossigenazione dell'acqua e sulla terra protegge il litorale con le sue foglie.


L'Area Marina Protetta di Capo Carbonara, uno spettacolo nello spettacolo

L'ambiente sommerso del Parco Marino di Villasimius è caratterizzato dalla massiccia presenza di rocce granitiche che formano ora pinnacoli e bastioni, ora spaccature. Nei pressi della Secca di Cala Caterina si può ammirare un complesso di frane granitiche tra le quali hanno trovato casa intere colonie di cernie e orate. Sulla costa, invece, l'azione combinata del moto ondoso e del vento, che nel tempo vanno come a levigare questo tratto di costa, ci offre una varietà di scenari ad ogni chilometro.

  • Cala Pira, a must in Sardinia
    One of the most characteristic colours of Sardinia is definitely the pinkcolour. The pink granite that draws the bays of extraordinary beauty. As the Bay ofCala Pira.
  • Cala Sinzias, la Sardegna che incanta
    Un meraviglioso spettacolo della natura nel cuore della Sardegna sud-orientale, questo è Capo Boi.Se ti trovi in vacanza a Villasimius è una meta obbligatoria!
  • Campulongu beach, a magic that is renewed
    Campulongu beach is one of the most beautiful beaches of south-eastern Sardinia. A few kilometers from Villasimius, opens a truly impressive bay of white sand, pebbles, rocks, the green sea typical of this island and all around the Mediterranean.