Der Strand von Capo Ferrato, Charme an der Ostküste

La costa orientale della Sardegna è disegnata da un suggestivo alternarsi di promontori e insenature. Nella zona del Sarrabus, tra Villaputzu e Castiadas, nella provincia di Cagliari, il promontorio più caratteristico è quello che fa riferimento alla spiaggia di Capo Ferrato. Un imponente sperone roccioso di origine vulcanica, segnato da strade impervie e zone poste sotto il controllo militare, mentre a ridosso della costa, si ergono le colline della foresta demaniale di Capo Ferrato, uno dei tanti polmoni verdi dell'isola. Intorno al promontorio si susseguono tutta una serie di calette diverse tra loro. Osservando il promontorio dal mare, il panorama ha un effetto assolutamente scenografico.



La spiaggia di Capo Ferrato, come si arriva

 

Capo Ferrato è un promontorio che sporge sulla costa orientale della Sardegna, nel territorio del Sarrabus, immediatamente a nord di Costa Rei. Ha origine vulcanica e nella parte più interna c'è un piccolo borgo che porta lo stesso nome. La spiaggia di Capo Ferrato è quella più a nord del litorale di Castiadas-Muravera. Partendo da Costa Rei in direzione Castiadas, sulla Nuova Strada Statale 125, le indicazioni per Capo Ferrato portano a una strada sterrata. Per proseguire è necessario essere in fuoristrada o su una moto da enduro.

 

La spiaggia di Capo Ferrato, divertimento su due ruote

 

La spiaggia di Capo Ferrato ha un fondo di sabbia a grana molto fine dal colore bianco con leggeri riflessi dorati. A nord è delimitata da una scogliera fatta di rocce levigate che si tuffa in un mare limpido dal colore blu intenso. Intorno al promontorio si affiancano diverse altre spiagge che si raggiungono in genere via mare:

  • La spiaggia di Portu de s'Illixi: se non potete arrivarci in barca, armatevi di pazienza perché vi si arriva dopo aver percorso un sentiero alquanto impervio sebbene breve.

  • La Baia delle Anfore: è chiamata così perché, anticamente, un relitto romano è affondato nelle acque antistanti.

  • La spiaggia di Cala Sa Figu: la troviamo a ridosso del promontorio, nei pressi del faro.

 Alle sue spalle, l'arenile è sovrastato da un muro roccioso interamente ricoperto dalle piante tipiche della macchia mediterranea. In questa zona, i fondali, oltre a una florida fauna e flora, ospitano anche diversi relitti che risalgono alle due guerre mondiali.

 

La spiaggia di Capo Ferrato, la passione per il mare


La spiaggia di Capo Ferrato, come le altre che abbracciano il promontorio, non offre alcun tipo di servizio. Non è possibile noleggiare ombrelloni e lettini, né sostare presso punti ristoro. Per godere al massimo di questo tratto di costa è consigliabile girare in barca. Le acque della Sardegna sono tra le più belle e incontaminate del Mediterraneo. Il fondale, che anche in questa zona è sabbioso e per niente profondo, ne mette in risalto la limpidezza nonché il colore così particolare che attraversa tutte le sfumature del verde smeraldo e dell'azzurro turchese. Il paesaggio di questo litorale è completato dal Nuraghe di Porto Pirastu.